Ciambella al cioccolato

di admin 3

Oggi vorrei presentarvi un dolce al cioccolato caratteristico della pasticceria italiana, veramente buonissimo..

ciambella.JPGOggi vorrei presentarvi un dolce al cioccolato caratteristico della pasticceria italiana, veramente buonissimo e anche molto semplice da preparare. Prima di cominciare con la ricetta, vorrei però parlare un po` del cioccolato, questo alimento meraviglioso a cui tanti pregi e tante qualità  vengono attribuite. Innanzitutto il cioccolato ha alle spalle una storia antichissima, infatti la pianta di cacao veniva già  coltivata dai Maya intorno all`anno mille, poi col passare del tempo si diffuse anche presso gli altri popoli dell`America Latina.

In quell`epoca il cioccolato aveva un valore mistico e religioso, non a caso era considerato il cibo degli dei, ed era usato in molte cerimonie. Di solito veniva consumato come bevanda, chiamata “xocoatl”, sia calda sia fredda e spesso aromatizzata al peperoncino.

Per comprendere il valore che il cacao aveva presso queste popolazioni possiamo ricordare come, addirittura, i suoi semi venissero adoperati come mezzo di scambio, come una vera e propria moneta! Il cioccolato deriva dalla lavorazione dei semi di una pianta arborea delle Sterculiacee, il Theobroma cacao (nome scientifico del cacao che significa appunto cacao cibo degli dei).

Al cioccolato sono state attribuite tante proprietà  tra cui il potere di risollevare il morale nei momenti di depressione, di fare bene al cuore e di avere potenti effetti afrodisiaci. Per preparare la ciambella al cioccolato occorrono 4 uova, 16 cucchiai di zucchero, un pizzico di sale, un bicchiere di olio di mais e un bicchiere di latte; questi ingredienti vanno mescolati in un recipiente, incorporandovi poi tanta farina quanto basta per ottenere un impasto liquido e non solido. Al composto vanno successivamente aggiunti 100 gr di cacao amaro, 1 bustina di lievito e ½ bicchiere di rhum, sempre continuando a mescolare.

Nel frattempo si riducono a scaglie 150 gr di cioccolato fondente e le scaglie così ottenute vanno ripassate nella farina, questo procedimento serve a dare al cioccolato una maggiore leggerezza per fare in modo che si mantenga sulla superficie del preparato senza sprofondare sul fondo. Il composto va poi versato in uno stampo imburrato e infarinato, cospargendolo sulla superficie con le scaglie di cioccolato. Il dolce va poi infornato per 30 min. a 200°. Il risultato è veramente delizioso!

Chiara

Commenti (3)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>