La ricetta semplice delle polpettine di riso

di Alba D'Alberto Commenta

Il riso è un elemento essenziale per la nostra dieta. Come primo di chicco andrebbe alternato al famoso primo di grano, quindi alla pasta. Con questa ricetta l’alternanza sarà ancora più gustosa. Dopo avervi presentato un dolce catanese che sfrutta come ingrediente di base il riso, presentiamo queste polpettine gustose. 

Se vi è rimasto del riso e non sapete come utilizzarlo, provate a realizzare queste deliziose polpettine: molto croccanti esternamente e morbide nel cuore. Un po’ come i supplì ma forse meno elaborate. 

Ingredienti

  • 250 grammi di Riso Arborio
  • 20 grammi di Burro
  • 0.5 Cipolle
  • 1.5 litri di Brodo vegetale
  • 0.5 bicchiere di Vino bianco
  • 30 grammi di Parmigiano Reggiano
  • 100 grammi di Pangrattato
  • Uova
  • 250 grammi di Olio di semi per frittura
  • presa di Sale

Preparazione

  1. Se non ne avete di avanzato, procedete a cuocere il riso, in una casseruola fare scaldare il burro e soffriggere la cipolla intera, che poi verrà tolta.
  2. Tostare il riso e sfumare con il vino bianco e cuocerlo, come di consueto, aggiungendo il brodo poco alla volta.
  3. A fine cottura, mantecare con 4 cucchiai di Parmigiano Reggiano. Dopo 10 minuti riporre in frigorifero. Per fare le polpette il riso deve essere ben freddo.
  4. Sbattere le uova con un pizzico di sale, formare delle piccole polpette con il riso, passarle nell’uovo e poi nel pangrattato.
  5. Friggerle in olio di semi bollente avendo cura di dorarle uniformemente.

Se poi, però non vi piace questa soluzione e preferite i classici supplì, nessun problema. Anche in questo caso ne abbiamo di ricette! Le polpette di riso sono ottime come antipasto, ma si possono servire anche come secondo piatto.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>