Crostini di milza

di Alba D'Alberto Commenta

crostini alla milzaLa cucina toscana? Una garanzia. Degna rappresentante della tradizione gastronomica italiana, porta con sé prodotti, sapori e colori di una regione unica che ha dato tanto alla Penisola in tutte le arti e in tutte le ‘prassi’ della vita di ogni giorno. Semplicità, genuinità, cuore. Queste sono le prime parole che vengono alla mente quando si parla di Toscana e di cucina. La tradizione eno-gastronomica della regione trova il suo zenith già nella fase riguardante gli antipasti. Tutto si gioca su prodotti provenienti dalla terra, caratterizzata da un colore atipico rispetto a quello delle altre zone d’Italia. La terra che dà i suoi frutti, sapientemente trasformati in storia culinaria dai contadini sin dalle epoche passate. Tra gli antipasti più caratteristici vi sono sicuramente i crostini alla milza. Ecco come prepararli:

Ingredienti

Calcolati per otto persone, ecco gli ingredienti per preparare i crostini alla milza:

600 grammi di milza di vitello.;

Capperi;

Passato di pomodoro;

Burro;

Acciughe 3 filetti;

Olio extravergine d’oliva;

Sale e pepe;

Pane casalingo.

Preparazione

Una volta presi tutti gli ingredienti, si può procedere con la preparazione. Mettere a bollire l’acqua e scottarvi all’interno la milza per pochi minuti è il primo passo. Una volta compiuto, la milza andrà tolta dall’acqua bollente e messa su un tagliere a raffreddare. Immaginando, poi, un libro, bisognerà poi tagliarla nella stessa maniera. Come? Dividendola in due parti.

Piccoli procedimenti semplici, che rappresentano l’inizio del percorso di preparazione. Successivamente, dopo aver tagliato la milza in due ‘a libro’, bisognerà separare filamenti e polpa. Per farlo occorre raschiare la milza con un coltello. Dopo aver fatto ciò, bisognerà mettere un pò di acqua in un pentolino, non tanta. All’interno del pentolino bisognerà mettere la milza raschiata e iniziare a scaldarla.

Nel frattempo, munendosi di un tagliere, bisognerà tritare due cucchiai di capperi e unirli alla carne. A ciò bisognerà aggiungere due noci di burro, un pò di sale e tre cucchiai di passato di pomodoro. Poco prima di servire, infine, per rendere ancora più cremoso il tutto, bisognerà aggiungere due-tre filetti d’acciughe. Essi andranno sciolti nell’impasto mescolando con un mestolo così da far risultare il tutto molto cremoso. Una volta ottenuto il preparato, bisognerà spalmarlo su piccoli crostini di pane abbrustolito.

I crostini alla milza necessitano di un buon vino toscano. Il consiglio è accompagnarli con un Chianti dei Colli Lucchesi.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>