Piemonte Grandi Vini 2012: a Roma protagonista il Buon Vivere

di Francesca Spano Commenta

Il “Nettare degli dei”: questo il nome di una bevanda che ha attraversato i secoli, ma non smette di conquistare gli uomini. A tal proposito, ha preso il via oggi a Villa Miani nella Città Eterna la due giorni dal titolo “Piemonte Grandi Vini”, salone enologico che nasce dall’esigenza di puntare l’attenzione su una delle eccellenze di tale regione e permettere a tutti di gustarne le grandi etichette, oltre che di affinare la propria conoscenza del settore. Tra workshop, approfondimenti e le immancabili degustazioni la madrina d’eccezione è Maria Grazia Cucinotta, bellezza mediterranea, siciliana doc e in grado di esaltare al meglio la manifestazione che ha aperto i battenti ufficialmente nel pomeriggio alle 16.

Ad organizzare Piemonte Grandi Vini nella splendida location di Villa Miani, in via Trionfale 151 a Roma il consorzio “Piemonte Land of Perfection”. Una festa nella festa e non solo per gli amanti dell’enogastronomia e prima del taglio del nastro, il Presidente Andrea Ferrero e il Vice Presidente Gianluigi Biestro hanno spiegato ai presenti, quali motivi hanno portato alla fusione dei tanti Consorzi presenti nel territorio piemontese in uno solo. Con la sua nascita, oggi, è più facile rispondere alle esigenze di mercato in materia di vino, ben sapendo che si tratta di un elemento fondamentale della nostra cucina in costante evoluzione.
 Il salone enologico nella giornata ancora in corso è arricchito principalmente dalla presenza degli addetti ai lavori, quali distributori, personalità del mondo del vino, giovani gestori di nuove attività (locali ed enoteche), ristoratori, agenti di commercio, istituzioni, iscritti ai corsi AIS (Associazione Italiana Sommelier), giornalisti, rappresentanti guide “Bibenda” e “Duemilavini” e imprenditori. Domani, invece, via libera a chi adora il Buon Vivere, a chi sa gustare il vino apprezzandone le caratteristiche e, soprattutto ai giovani che potranno trasmettere una sana cultura in materia anche alle generazioni future. Oltre alla madrina  Maria Grazia Cucinotta, ci sarà pure il  noto dj Stefano De Nicola, che si occuperà della colonna sonora della manifestazione. Gli orari di apertura saranno  dalle 16 alle 24 ed è previsto un workshop a numero chiuso (40 posti) dalle 17,00 alle 19,30. Docenti dell’AIS guideranno i partecipanti alla conoscenza di vini scelti tra le denominazioni più importanti: Barolo DOCG, Barbaresco DOCG, Roero Arneis DOCG, Barbera D’Asti DOCG, Ruché DOCG, Dogliani DOCG, Asti DOCG, Moscato DOCG, Brachetto D’Acqui DOCG e il Gavi DOCG. I biglietti sono disponibili solo tramite la biglietteria di Villa Miani dalle 15,00 alle 22,00 fino ad esaurimento scorte.